Il cielo di Aprile 2012, costellazioni, pianeti, stelle cadenti ed eventi celesti del mese.

Share Button

Con il cielo di Aprile possiamo affaciarci con comodità  ed in prima serata al “regno della galassie”. Le costellazioni del Leone, della Vergine, della Chioma di Berenice sono veri forzieri di questi effimeri gioelli celesti, visibili perಠsolo sotto un cielo buio e con telescopi di buona apertura. Ma durante il mese avremo modo di assistere a diversi eventi celesti che non richiedono l’utilizzo di strumenti ottici, potremo quindi goderci il clima ormai mite della primavera per scrogere un buon numero di stelle cadenti Liridi, la cui massima attività  si verificherà  nella notte del 21 Aprile, oppure seguire la Luna che nel corso del mese si avcicinerà  ad astri e pianeti regalandoci splendide congiunzioni.

Video – Guida al cielo di Aprile

Cartina del cielo di Aprile da stampare e portare sotto il cielo stellato!
Per un maggiore dettaglio consigliamo l’acquisto di un buon astrolabio.

costellazioni e stelle

Domina il cielo la costellazione del Leone con la bella stella Regolo (2). Alla sua destra troveremo la costellazione del Cancro. Sotto questa regione se osseviamo da un cielo buio possiamo rintracciare  le deboli costellazioni del Sestante, Cratere e Hydra. La stella più luminosa di questa regione di cielo povera di astri brillanti è Alphard che brilla tra le stelle dell'Hydra.Il nome di questa stella descrive molto bene la sua posizione in cielo: Alphard significa “la solitaria”.

L’asterismo del grande Carro è un punto di partenza ideale per raggiungere e riconsocere le stelle primaverili.


Quasi per compensare la mancanza di astri brillanti nelle parti più alte nel cielo appena sopra l'orizzonte NORD-EST vedremo sorgere Arturo (3), stella più luminosa dell'emisfero boreale, incastonata nella costellazione del Bovaro. Aspettando le h22 anche l'intera costellazione della Vergine, con la bianca Spica (4), sarà  sorta sopra l'orizzonte EST.
Il cielo nelle sue regioni più alte è ancora dominato dalle costellazioni invernali, l'Auriga, i Gemelli e poco sotto il Toro. Orione e i suoi due Cani, Maggiore e Minore cominciano invece a declianre verso l'orizzonte ovest. Verso Nord troviamo l'Orsa Maggiore (1) imponente, sembra che voglia “scalare” il cielo, dalla parte opposta brilla Cassiopea dalla inconfondibile forma a W.


In Aprile rivolgendo lo sguardo a Nord l’Orsa Maggiore sarà  ben alta nel cielo,
comoda guida per rintracciare la stella Polare.

pianeti

IN BREVE: Venere ha ormai raggiunto il periodo di migliore visiblità , brilla luminossisima nel cielo serale. Giove ormai è osservabile basso sull’orizzonte Ovest solo per qualche ora dopo il tramonto. Marte e Saturno, che questo mese raggiungerà  l’opposizione, sono ben visbili per l’intera notte.

Mercurio raggiungerà  la massima elongazione OVEST (27,5°) il 18 Aprile. Sarà  visibile ad EST nel cielo mattutino poco prima del sorgere del Sole per tutta la prima parte del mese. Brillerà  tra le stelle dei Pesci, purtropp ola sua posizione rispetto all’eclittica renderà  le osservazioni un piccola sfida.

Venere nei primi giorni di Aprile attraverserà  l'ammasso aperto delle Pleiadi regalandoci uno spettacolo davvero notevole.  Brilla alta nel cielo serale ad Ovest tra le stelle del Toro. Al telescopio è ormai diventata spettacolare, la sua fase comincia a stringersi ed ingrandirsi, anche a bassi ingrandimenti è chiaramente visibile come piccola una mezza luna.

Marte continua ad arricchire con la sua presenza la costellazione del Leone.  è ancora ben visibile per l'intera notte.

Giove declina verso l'orizzonte ovest insieme alle stelle dell'Ariete. Ormai immerso tra le turbolenze tipiche delle parti di cielo più prossime all'orizzonte  non offre una visione nitida nemmeno al telescopio. Varrà  la pena dare un ultimo sguardo a questo magnifico pianeta che ritroveremo nel cielo serale del prossimo inverno.

Saturno raggiungerà  l'opposizione, le migliori condizioni di osservabilità , il giorno 15.  Aprile sarà  dunque un mese molto favorevole per scoprire il pianeta con gli anelli che resterà  visibile per gran parte della notte, non lontano dalla stella Spica della Vergine. Non potrete confondere Saturno, che rispetto a Spica apparirà  più luminoso e con una sfumatura gialla.

Urano troppo vicino al Sole per essere visibile.

Nettuno si sposterà  lentamente tra le stelle dell'Acquario, potrete provare a rintracciarlo nel cielo mattutino, circa un'ora prima dell'alba.

eventi del mese

1° Aprile: nella prima parte della notte la Luna crescente brilla a 6,5° gradi dall'ammasso stellare del Presepe (M44). Ad occhio nudo la luminosità  della Luna nasconderà  quasi completamente la visibilità  di questo gruppo di stelle, un binocolo ci permetterà  di osservare sia la Luna sia l'ammasso.

2 – 4 Aprile: nel cielo serale la brillantissima Venere attraverserà  l'ammasso aperto delle Pleiadi regalandoci una delle più spettacolari congiunzioni dell'anno. La sera del 3 si troverà  nel cuore dell'ammasso stellare.

3 Aprile: la Luna, a pochi giorni dal plenilunio, Marte e la stella Regolo del Leone saranno disposti a triangolo e ben visibili per l'intera notte.
Il 3 Aprile la Terra si troverà  ad esatamente una unità  astronomica (UA) di distanza dal Sole, ovvero a 149,598 mlioni di km.

5 Aprile: osservando Marte al telescopio questa sera potremo scoprire la Syrtis Major, una regione scura a forma di V tra le caratteristiche superficiali più evidenti del pianeta.

6 Aprile: la Luna Piena sorgerà  poco sopra la stella Spica della Vergine e Saturno.

7 Aprile: Titano alla massima elongazione Ovest da Saturno. Il grande satellite si troverà  alla massima distanza dal pianeta con gli anelli.

Notte tra il 9-10 Aprile: la Luna calante sorgerà  dopo la mezzanotte appena sopra la rossa stella Antares, cuore della costellazione dello Scorpione.

11 Aprile: Venere raggiunge la sua massima altezza nel cielo serale

13 Aprile: nel cielo serale Venere Brillerà  tra due ammassi stellari del Toro, le Pleiadi e le Iadi.

13 Aprile: la cometa Garradd transieterà  tra le stelle Thalita Borealis e Thalita Australis dell’Orsa Maggiore.

15 Aprile: Saturno in opposizione

19 Aprile: nel cielo mattutino poco prima del sorgere del Sole potrete cercare di individuare Mercurio (magn. +0,5) ed una sottilissima falce lunare che brillerà  evanescente sotto al pianeta.

Notte tra il 21-22 Aprile: massima attività  delle meteore Lyridi.

22 Aprile: una sottile falce lunare e Giove si troveranno uno accanto all'altro appena dopo il tramonto.

23 Aprile: nel cielo serale  la Luna brillerà  poco distante dalla Pleiadi.

25 Aprile: una bella falce di Luna e venere brilleranno vicine nel cielo serale
La Luna intorno alle 22:30 occulterà  la stella Zeta Tauri (magn. +3), la stella scomparirà  dietro il lembo oscuro della Luna.

30 Aprile: attorno all'una di notte la Luna occulterà  la stella Kappa Cancri (magn. +5.2). La stella scomparirà  dietro il lembo oscuro della Luna per poi riapparire da quello illuminato circa 30 minuti dopo.

Legenda:
Evento visibile ad occhio nudo Evento visibile con l’ausilio di un binocolo Evento visibile al telescopio.

Cometa C/2009 P1 (Garradd)

A fine mese la cometa che ormai da quasi un’anno ci tiene compagnia vagando nel cielo, salirà  sopra la magnitudine 9. Nelle notti tra il 12 ed il 15 Aprile si  troverà  a transitare tra le stelle Thalita Borealis e Thalita Australis dell’Orsa Maggiore, facile riferimento per rintracciarla con comodità .

Questo Aprile la Stazione Spaziale Internazionale ritornerà  visibile nel cielo serale a partire dal giorno 10. I passaggi più luminosi saranno segnalati sulla nostra pagina Facebook. Per sapere quando saranno visibili dalla vostra località  di osservazione seguite la nostra guida su come osservare la Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

la luna

  • 1 Marzo– Primo Quarto
  • 6 Aprile – Luna Piena
  • 13 Aprile – Ultimo Quarto
  • 21 Aprile – Luna Nuova
  • 29 Aprile – Primo Quarto

il sole

05 Aprile 2012 Sorge 07h01m | Tramonta 20h01m

15 Aprile 2012 Sorge 06h44m | Tramonta20h13m

25 Aprile 2012 Sorge 06h28m | Tramonta 20h25m

Fonte Effemeridi: Almanacco 2012 dell’Osservatorio Astronomico Comunale “G.D.Cassini” di Perinaldo ed. Stellaria


Sponsor:

Oltre 1.000 libri dedicati all’astronomia:

Libri Astronomia

Share Button
Share this post:
Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /web/htdocs/www.astroperinaldo.it/home/blog/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273